Abruzzo… terra del buon gusto e della salute. Michele Zannini, per la Segreteria Nazionale della FAP Acli: “Gli anziani una risorsa da proteggere”

Domenica 24 novembre 2019, si è tenuto, presso “la Casa delle Monache” di Miglianico, in provincia di Chieti, un importante Convegno promosso dalla Fap Acli Regionale dell’Abruzzo, per una riflessione condivisa sulle più rilevanti ed urgenti questioni che definiscono la complessa condizione della Terza Età. In particolare il Convegno si è soffermato sui temi della tutela degli anziani sul piano previdenziale e pensionistico, ma ha anche sviluppato una puntuale  rappresentazione degli scenari di impegno civile e sociale, che valorizzano la terza età. La longevità è risultata, in tutte le analisi dei relatori, una risorsa formidabile per la società e per l’economia italiane. Gli anziani avanzano contemporaneamente una domanda di relazioni diffuse, di consumi di qualità, culturali e del tempo libero, connessi ad uno stile di vita sobrio e ricco di relazioni. Su questo sfondo, il Convegno ha anche sviluppato ragionamenti puntuali sulla “tutela e la valorizzazione delle tradizioni”, come sui “sapori della vita” e sul tema complesso della difesa della salute, ancora più esigente per effetto dell’incisivo aumento della longevità in atto.

 

Foto 3

La FAP Acli di Caserta a Roma, il 16 novembre 2019

I pensionati della Fap Acli di Caserta,  a Roma, per la manifestazione nazionale indetta dal Sindacato dei pensionati italiani, guidata dal Segretario Provinciale della Fap, Gerardo Di Muro, e dal Prof. Michele Zannini , della Segreteria nazionale della Fap.

 

PHOTO-2019-11-16-13-51-14 PHOTO-2019-11-16-13-51-14 PHOTO-2019-11-16-13-51-16 PHOTO-2019-11-16-13-51-141 PHOTO-2019-11-16-13-51-143 PHOTO-2019-11-16-13-51-144 PHOTO-2019-11-16-13-51-146 PHOTO-2019-11-16-13-51-152 PHOTO-2019-11-16-13-51-155 PHOTO-2019-11-16-13-51-157 PHOTO-2019-11-16-13-51-168 PHOTO-2019-11-16-13-51-169 PHOTO-2019-11-16-13-51-171 PHOTO-2019-11-16-13-51-172 PHOTO-2019-11-16-13-51-173

Non è più Angela Saulle, generosa militante delle Acli della Campania e di Caserta.

IMG_2702

Presidente del Circolo di Mondragone, Dirigente delle Acli di Caserta e della Campania, ha profuso un impegno generoso e competente in tutte le attività promosse dalle Associazioni Cristiane dei Lavoratori Italiani.
Insegnante di religione nella vita, ha ispirato il suo impegno sociale e politico ai valori del Magistero della Chiesa e ad una radicale fedeltà al lavoro.
Afflitta da un male incurabile, ha continuato ad assicurare disponibilità e servizio agli uffici delle Acli sul territorio provinciale, regionale e in modo particolare nella sua città, dove rivestiva la carica di Presidente del Circolo locale delle Acli.
Notissima anche nel suo impegno collaterale nel Sindacato della scuola, la CISL, lascia cordoglio profondo tra quanti l’hanno conosciuta e apprezzata per i servizi generosi resi alla comunità in cui è vissuta.
Antonio De Blasio, Presidente Provinciale delle Acli di Caserta, Filiberto Parente, Presidente Regionale delle Acli della Campania, Michele Zannini, Presidente Regionale del Patronato Acli e Gerardo Di Muro, Direttore Regionale del Patronato Acli, sono vicini alla famiglia di Angela Saulle per partecipare il dolore e la fratellanza di quanti hanno avuto la fortuna di condividere un’esperienza associativa significativa con una dirigente generosa e inconfondibile come Lei.
Rivolgono una preghiera commossa al Signore, perché l’accolga, ricca dell’amore di quanti hanno avuto il privilegio di una relazione sociale, politica e culturale, oltre che di affetto, con Angela.
Caserta, 16 ottobre 2019

Il Sud e la sfida del regionalismo differenziato

volantino 23settembre2019web
Le Acli provinciali di Caserta avviano una riflessione sul tema del regionalismo differenziato e sui suoi effetti.

Lunedì 23 settembre alle ore 16.30, presso l’Enoteca provinciale di Caserta, si svolgerà un seminario a partire dal contributo del libro “Italia, divisa e diseguale” del politico e costituzionalista Massimo Villone.

Il tema dell’autonomia differenziata delle regioni, ai sensi dell’articolo 116 della Costituzione, si è imposto al centro del dibattito dopo l’esito non confermativo del referendum sulla riforma costituzionale, anche a seguito delle iniziative intraprese dalle Regioni Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna e Piemonte.

Reclamata dalle Regioni più ricche, l’autonomia differenziata rischia, per alcuni studiosi, di portare a sistemi sanitari e sistemi scolastici differenti per ogni territorio, alla cancellazione del contratto collettivo nazionale di lavoro e, in generale, ad una seria frattura tra nord e sud del Paese.

Ad introdurre il seminario delle Acli di Caserta sarà Sergio Carozza, della presidenza provinciale delle Acli.

Dopo i saluti del presidente delle Acli di Caserta Antonio De Blasio, interverranno Massimo Villone e Giuseppe Acocella, professore emerito di filosofia del diritto.

A condurre i lavori sul regionalismo differenziato sarà Michele Zannini, della presidenza provinciale delle Acli di Caserta.

ACLI TERRA Caserta: si rafforza con la promozione di nuove tutele per il settore zootecnico ed agroalimentare.

 

Michele Zannini, Presidente di Acli Terra, dichiara che il Dr. Francesco D’Orsi sarà il referente provinciale del “Settore zootecnico ed agroalimentare” dell’Associazione, con l’obiettivo di impegnare la sua pluriennale esperienza nel settore per fornire agli associati un nuovo servizio di tutela e di rappresentanza in comparti economici di particolare rilievo.

Competeranno al Dr. D’Orsi: la gestione dei servizi per gli imprenditori agricoli, iniziative per l’abbattimento dei costi di produzione delle imprese, la valorizzazione dell’intero comparto agroalimentare e di tutela del Made in Italy, il consolidamento del comparto allevatoriale, il rapporto con la BDN (Banca Dati Nazionale), tutti gli adempimenti aziendali, come per i reflui  zootecnici e per la tenuta dei manuali di autocontrollo, nonché la promozione e l’organizzazione di incontri tematici relativi alla programmazione comunitaria a livello nazionale e regionale.

logo-ACLI-TERRA-DEF

 

 

 

 

Terra di lavoro, Terra di incontro – convegno 27 giugno 2019

Le Acli di Caserta apprezzano la possibilità di condividere, presso il Centro Fernandes di Castelvolturno, un confronto di merito sul tema “Immigrazione, Lavoro e Integrazione”. Al dibattito, previsto dal programma, darà un suo contributo il Prof. Michele Zannini, Presidente provinciale del Patronato Acli, per confermare il convincimento che la questione dell’immigrazione, cosi come si rappresenta a Castelvolturno e in tutta l’Area Domizia, va affrontato in termini di corresponsabilità culturali, istituzionali, politiche e sociali diffuse. Il convegno le convoca tutte per reclamare responsabilità e doveri.

30264871_2060442650905407_850840992796901376_o

 

La Fap Acli di Caserta a Roma il 1 giugno 2019

Una giornata di grande partecipazione dei pensionati delle Acli di Caserta alla manifestazione nazionale indetta dai sindacati dei pensionati italiani ” DATECI RETTA” per chiedere al Governo di rivedere profondamente le scelte di welfare in campo e rendere giustizia a milioni di lavoratori che, di fatto, sostengono le nuove generazioni in difficoltà. Tagliare ai pensionati è un errore politico gravissimo e ingiustificabile.

1b442573-4ab8-4617-addc-d9b48258b4f4 1e699d5c-592e-4c37-8d55-a68684a961d9 3f94f3ab-6d80-4726-9e3c-10743c0aa9c4 5d680874-86ad-47d4-9c55-3d8c77bd41ff 6d764595-ba20-4b11-9b94-d27cf1fc4b40 8ccbe4c1-df90-4f7e-b4f7-41f0367ab384 14e1eb82-7f91-4a1f-b3ba-4d256b0fd732 116d3ec3-3d96-4cde-ae0b-d6b98129ac5f 5422fb4c-4d87-4a38-a72b-883eb6adbe62 c7de73f2-7803-49f1-9788-69d43094a3e1 de7a1cde-a1cf-46f6-93a7-b65c72a56050 f08ba8e5-663c-4310-bb9a-023f20376082 IMG_4849 IMG_4858 IMG_4859 IMG_4865 IMG_4868 IMG_4872

MICHELE ZANNINI: I PENSIONATI DELLA FAP ACLI DI CASERTA, A ROMA, IL 1 GIUGNO 2019

logo-fap-caserta La Fap Acli di Caserta aderisce alla manifestazione sindacale dei pensionati “DATECI RETTA”, che si terrà in piazza S. Giovanni in Laterano a Roma, il primo giugno, con una folta e “agguerrita” delegazione di pensionati di tutta la Provincia. L’iniziativa promossa dai Sindacati Spi-Cgil, Fnp-Cisl, Uilp-Uil intende contestare le decisioni del Governo su questioni previdenziali rilevanti come quelle che attengono in particolare alle pensioni, contro il taglio delle rivalutazioni e contro gli onerosi conguagli che molti pensionati dovranno restituire allo Stato. Il taglio delle rivalutazioni penalizza milioni di anziani, mentre il fronte dei Sindacati dei pensionati ha chiesto al Governo di ridurre le tasse sulle pensioni che risultano le più alte d’Europa e di destinare maggiore risorse all’assistenza e alla non-autosufficienza. La Fap Acli ha inteso, per queste ragioni, partecipare attivamente alla manifestazione di protesta nei confronti delle decisioni del Governo convocata dai Sindacati dei pensionati Cgil, Cisl e Uil.

1 giugno, manifestazione nazionale pensionati. La Fap-Acli di Caserta aderisce e partecipa.

La Fap-Acli di Caserta raccoglie l’invito della sua Federazione nazionale ad aderire e partecipare, con una rappresentanza dei pensionati delle Acli di Caserta, alla manifestazione nazionale dei pensionati “DATECI RETTA” che si terrà il prossimo 1 giugno a p.zza San Giovanni a Roma.

L’iniziativa, organizzata dai sindacati Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil, si propone di protestare contro alcune scelte del Governo come la pensione di cittadinanza, la cui copertura non è quella promessa nei mesi precedenti, e il blocco della rivalutazione delle pensioni, il meccanismo con cui gli assegni vengono adeguati al costo della vita. Il blocco, infatti, non è rivolto solamente alle cosiddette pensioni d’oro ma intacca il potere d’acquisto, di per sé già debole, di 5,6 milioni di pensionati e costringe alcuni di loro a grosse restituzioni all’Inps delle quote di rivalutazione già assegnate.

La Federazione Anziani e Pensionati delle Acli ritiene necessaria questa mobilitazione anche per reclamare l’assenza di misure specifiche a sostegno della sanità e del diritto alla cura, nonché la mancanza di una legge sulla non autosufficienza.

La Fap inoltre rivendica la centralità dei diritti dei pensionati, rilanciando il tema di un invecchiamento sano e attivo in grado di soddisfare le reali esigenze di una ampia fetta della popolazione.

Caserta, 14 maggio 2019.